Avvertenze

Non sono alla ricerca di rendere visibile questo spazio. Non m'interessa e scrivo quindi di conseguenza.
Lo sai da subito.
Viaggio moltissimo e qui appunto, quando ho voglia, quello che mi fa riflettere e mi tiene occupato oltre al lavoro durante i tanti spostamenti: libri, musica, cibo, posti da vedere, fantasie e riflessioni in generale. Sono queste, per ora, le aree principali dei post.


sabato 16 gennaio 2010

Le rose nei libri



Non è una novità: nei libri ci si possono trovare le rose. Con i petali secchi e schiacciati. A volte anche con tutto lo stelo.

A me però non è mai piaciuto girare pagina e ritrovarmi esemplari imbalsamati di flora: mi fanno impressione. Non mi piacciono.

Ho scoperto che però non tutte le rose mi fanno lo stesso effetto. Le due trovate in venuto al mondo della Mazzantini mi hanno invece emozionato.
Come tutto il romanzo d’altronde: bello da far male. Come una rosa.
M.








PS
Durante i tre anni d’assedio di Sarajevo, le montagne circostanti la città erano infestate dagli orsi, così venivano chiamati i cecchini.
Oltre a sparare con i loro fucili di precisione, gli orsi hanno lanciato moltissime granate sui civili: hanno ucciso migliaia di persone e flagellato interi quartieri.
Finito l'assedio, i cittadini di Sarajevo hanno deciso di riempire le buche con della resina rossa. Questo è uno dei tanti modi con cui Sarajevo ricorda chi rimase ucciso da quelle granate.
Le rose di Sarajevo sono nate così, più i petali, più i caduti.
Io le ho scoperte tra le pagine di Venuto al mondo.
Trovo questo drammaticamente molto bello.
www.sarajevoroses.com
http://www.flickr.com/search/?q=sarajevo+rose

26 commenti:

Grace (ma nana) ha detto...

Salve Portatore Sano di Moccia posseduto da Gigi D'Alessio!

L'estate scorsa mi son fatta prestare un vecchio libro da una zia..
Siccome leggo molto a letto nei caldi e pigri dopopranzo a gradi 40..mi sono ritrovata, di colpo,sdraiata su un materasso fatto di petali di rosa!
Verità? Mi ha fatto impressionissima! Li ho raccolti e messi in una scatolina...e ancora adesso che sono passati mesi vivo nel terrore, quando vado a dormire, di TROVARNE ANCORA ALTRI incastonati qua e là!

Ah, 'pproposito di libri..qualche tempo fa una mia amica ha battezzato il suo bimbo...sai che bomboniera ha fatto? Pappagalli Verdi di Gino Strada!
Condividi? Io non so...
Però ho letto il libro ed è molto bello!

Mauro Bartoletti ha detto...

@Grace (ma nana): insomma, grazie alla zia ti sei ritrovata in modalità American Beauty. Vedila così: il tuo letto di rose è nato dall'affetto amoroso e non dalla morbosità di un ometto in preda alla sua crisi di mezza età (seppur sempre un Kevin Spacey in versione oscar). Beh, non è molto però spero ora tu possa andare a fare le ninne più tranquilla.

Adoro i libri, odio le bomboniere. Che altro dire? La tua amica ha semplicemente fatto una cosa molto bella. Per quello che conta, passale i miei complimenti.

In generale, tutte le iniziative che promuovono la lettura mi affascinano.

M.

PS preso nota del libro di Strada. Grazie del suggerimento.

hobbs ha detto...

mi parrebbe di entrare in casa d'altri in effetti, e non mi è mai capitato devo dire. Sulla Mazzantini non so che dire, trovo la sua lettura faticosa, ho provato più volte a leggere "non ti muovere" per mollarlo puntualmente nello scaffale dov'è adesso. magari mi ricrederò...

Mauro Bartoletti ha detto...

@hobbs: innanzitutto benvenuto.
Per molto tempo sono stato prevenuto verso la Mazzattini: mi è profondamente antipatica e non sono mai riuscito a leggere più di cinque pagine di qualsiasi suo libro per i tuoi stessi motivi.

Venuto al Mondo mi ha catturato immediatamente, invece. Nonostante tutto.

Anyway…..mi aiuti a capire meglio, cosa ti parrebbe come entrare in casa d’altri?

M.

anna ha detto...

"manola", della mazzantini, è uno dei libri più stravaganti e divertenti che abbia mai letto.
scritto stupendamente, in un italiano leggero, fluido.

fuochi d'artificio su carta.

vale la pena prendere nota (anche) di questo.

;)

Mauro Bartoletti ha detto...

@anna: preso nota con aspettative altissime. I fuochi d’artificio assegnati da te hanno un valore particolare.

Io al momento, però, ne prendo alcuni in prestito per farti anche qui gli auguri di buon compleanno!

M.

Mauro Bartoletti ha detto...

PS devo avere l'orologio del PC non aggiornato è gia domani!

M.

hobbs ha detto...

trovare petali in un libro. così come annotazioni o appunti. mi sembrerebbe di violare una intimità, entrare in pensieri nascosti, entrare in un appartamento in assenza del leggittimo proprietatrio, appunto...

Anonimo ha detto...

Mauro, ti lascio da hobbs, ti ritrovo qui da che parli di libri, e di molto altro, veramente tanto altro.
un bacio grande
Niobe/silvia

Grace (ma nana) ha detto...

Egregio sig. Bartoletti,
la ringrazio di cuore per essere passato nella mia palafitta sul lago del tempo..
Constatando la sua reticenza in Val Gina a rivelarmi l'oggetto misterioso della foto del suo profilo, provo ad esporle la mia curiosità scimmiesca anche qua..
Se non desidera svelare pubblicamente l'enigma...ehm...può scrivermi tutto su una CARTOLINA!Non deve neanche più leccare il francobollo.

Come vede la seguo Bartoletti..sono una sua lettrice affezionata!

Ho un favore da chiederle..
Ora oso . . . .
Potrebbe insegnarmi ad usare il puntEvvirgola? Ho notato che lei lo sa inserire con maestria nelle prOposizioni semplici ed anche articolate.

Ringraziandola infinitamente;* le auguro tutto il bene di questo mondo!

Grace (ma NANA) ( ma COSA DIAVOLO C'E' NELL'AVATAAAAAR?)

P.S. [ quel ";*" lì serve a un rastrello!]

Mauro Bartoletti ha detto...

@hobbs: già, un'intimità immediata, proprio come una casa.
Ancora una volta, la tue metafore affascinano e sorprendono. Complimenti davvero.

Come in una casa, allora, l'importante è essere invitati prima di entrarvi.

M.

Niobe ha detto...

Caro Mauro, io la metterei nei miei link, sempre che a lei non dispiaccia.... intanto vado :D

Mauro Bartoletti ha detto...

@Silvia: innanzitutto benvenuta.

Ritrovarsi qui in seguito all’essere passati per il blog di hobbs è come andare in pizzeria, dopo essere usciti da un appagante spettacolo teatrale: magari si commenta ancora la rappresentazione, ma facilmente si divaga su argomenti di maggior futilità e minor spessore artistico.

Citarsi addosso è realmente uno dei rari luoghi virtuali in cui valga la pena passere del tempo: stimola i pensieri buoni e facilita ottimi incontri.

A teatro o in pizzeria è comunque meglio passarci del tempo con le persone giuste: piacere di averti incontrato. A presto!

M.

PS ovviamente onorato dal tuo link

Mauro Bartoletti ha detto...

@Grace: come resistere alla richiesta d’invio di una cartolina? Girami il cap della Val Gina.

Interpreto la punteggiatura tra le parole come le spezie tra gli ingredienti in cucina: tanto fondamentali per trasformare qualcosa alla portata di tutti in prelibatezza, quanto assolutamente difficili da dosare.

Il punto e virgola? Ne basta un pizzico, però attenta: io cucino tutto sciapo e con troppo pepe! O forse no?

M.

PS ovviamente contraccambio tutto il bene

Grace (ma nana) ha detto...

Chiedere a me il c.a.p. della Valle è un po' come chiedere quello dell'isola che non c'è a James Matthew Barrie . . .
Spedire una CARTOLINA a un ideale, a un'utopia, è facile..
Basta desiderarlo fortemente e affrancare immaginazione prioritaria :-)
Meglio di Poste Italiane..mi creda Bartoletti ;

EEEeeeHHhhh CCCCiùùù

. ... . . .. . . . . .. . ... . .. ... .. . .. .. .. . .
. . .

Oh, porcamannaggia.. ho starnutito sul suo pepe e le ho nebulizzato il monitor!

Spero mi perdonerà...

( SonO troppo IDIOTA per questo BLOG..chiedo scusa ai lettori e, soprattutto, al signor Mauro. Per un po' mi defilo..tornerò quando diventerò seria. Qundi...
A - D -D - I - O ! )

hobbs ha detto...

qui mi fate arrossire però...

grazie di cuore.

Mauro Bartoletti ha detto...

@Grace: è proprio come scrivi tu. Non c'è dubbio che se avessi affidato il mio messaggio a Trilli, sarebbe immediatamente arrivato a destinazione sull’isola che non c’è, ma da un po’ di tempo, oltre a non esserci l’isola, non c’è più nemmeno la nostra Campanellino: ha smesso di frequentare il mio blog ed ormai anche sul suo, seppur involontariamente, sono io a postare per lei.

Ecco qui svelato il vero motivo del perché, nonostante tutto, mi sarei affidato alle Poste Italiane per chiarire i misteri fotografici del mio profilo: è evidentemente un momento difficile.

Ci sarebbe allora bisogno di supporto e presenza, non certo di addii: non vorrai proprio adesso farci mancare i tuoi commenti oniricamente “Bergonzoniani”?

Mi raccomando.

M.

Mauro Bartoletti ha detto...

@Hobbs: mai come in questo momento tutto ciò che è di cuore è pertinente con me. Francamente però, almeno il mio non era un complimento, ma un semplice riscontro: leggerti è veramente un piacere non ordinario.

Grazie a te.

M.

trilli ha detto...

scusate l'intrusione fuoritema...ma che diavolo di avatar ti sei scelto? la zampa di uno struzzo? O_O

Grace (ma nana) ha detto...

Signor Bartoletti ci risiamo?
Cos’è questo grigiore?
Mi fa tornare indietro ai tempi della scuola materna, quando si chiudeva in silenzi tonanti e non permetteva a nessuno di scalfire il cristallo della sua torre emozionale.
Che fantolino che era.. minutino, palliduccio,occhi belli..occhi dolci..
Silenzioso, ma puntuale, sin da allora, con i suoi sagaci frizzi ironici.
Noto che crescendo la sua sensibilità è fermentata in maniera esagerata.
Perennemente disponibile, premuroso verso gli altri, discreto.
Doti innegabili che fanno del Mauro l’amico di tutti.
Difetti granitici che lo rendono talvolta ombroso e bisognoso di continui rimandi amorosi.

Trilli, la piccola fata alata, nutre una dedizione senza pari per i suoi compagni e, caro amico, lei sa meglio di me che non mancherà mai di ripararle pentole e tegami ogni volta che ne avrà bisogno nell’isola che C’E’.

Io sarei andata via per farle un piacere, ma se desidera che resti lo faccio volentieri…
a una condizione: MI FACCIA SAPERE COS’HA IN QUEL CAVOLO DI AVATAR!
La curiosità mi ha anche spinta a ciccare sul rastrellone per il salva immagine con nome e ho scoperto che ha nominato la foto me2.

Me2? E’ dimagrito signor Mauro?

Non ce la faccio a vederla così, SOFFRO!

Affoghi dispiaceri e olive verdi in un creme caramel, si rimetta in carne presto..

Scriva a grace_ma_nana@live.it

I – O
D – E – V – O
T - R - O - P - P - O
S – A – P – E - R- E !

E non dica bugie,perchè, come sostiene il mio IDOLO (ch’ha troppo preso!) Alessandro Bergonzoni... “Le BALLE sono delle BUGIE che stanno nelle MUTANDE“ hahahahahaha!

Baci ;-)

Mauro Bartoletti ha detto...

@Trilli: bentornata, ma: "struzzo a chi?"
Per quanto il mio rinato ciuffo selvaggio ne rievochi la cresta, la foto del mio profilo non ha nulla a che fare con il poderoso animale, seppur eventualmente ripreso di zampa. Anche tu sei molto lontana in questa inattessa gara.

M.

PS ma lo sai che però mi hai dato un'idea fantastica?

Mauro Bartoletti ha detto...

@Grace: tu come altro chiameresti la foto del tuo profilo, se non “me”? (Io lo ho inteso all’italiana).

La tua capacità di leggere il passato mi ha sorpreso, ma dove le hai fatte le elementari? A scuola con me, oppure a casa con Amelia la fattucchiera? Temo seriamente la risposta.

La tua curiosità mi diverte troppo invece: non posso certo privarmi di un tale spasso, rivelandoti quanto effettivamente presente sulla foto del profilo.
Credo però giusto inserire un indizio in questa versione on line del cluedo: posso assicurarti che effettivamente quello sono io, senza alcun'ombra di dubbio e nulla di sconcio.

M.

PS "se vado via lo faccio per te!”. Questa temo di averla già sentita: non mi ha mai convinto, nemmeno quando l’ho detta io, figurati ad ascoltarla o leggerla rivolta a me.

trilli ha detto...

oh mi sembra di essere su facebook...ahaha!!!

@grace: te lo dico io cos'è quel avatar. l'ha confessato tra le righe del mio blog...un'amanite falloide.

Grace (ma nana) ha detto...

Appena può, vada in Val Gina..hahahahaha rido da sola!!!
Mi farà diventare matta signor Bartoletti!

Grace (ma nana) ha detto...

Trilli sei invitata ufficialmente nel mio blog...DEVI TROPPO VENIRE!
Ti aspettooooo..intanto vado a cercare amanite sul DEVOTO!
Baci

Mauro Bartoletti ha detto...

@trilli: preferivo lo struzzo a facebook. Inizio quasi a rimpiangere la tua assenza.........;)

@grace: con la mail hai utilizzato l'aiuto da casa, con il post l'aiuto del pubblico. Ora ti manca solo il 50 e 50 e poi abbiamo fatto chi vuole essere milionario, ma io vi sembro per caso Gerry Scotti?

M.

Related Posts with Thumbnails