Avvertenze

Non sono alla ricerca di rendere visibile questo spazio. Non m'interessa e scrivo quindi di conseguenza.
Lo sai da subito.
Viaggio moltissimo e qui appunto, quando ho voglia, quello che mi fa riflettere e mi tiene occupato oltre al lavoro durante i tanti spostamenti: libri, musica, cibo, posti da vedere, fantasie e riflessioni in generale. Sono queste, per ora, le aree principali dei post.


sabato 11 ottobre 2008

2, 3, 5, 7, 11.............

Nel momento in cui siamo presi della fobia del superenalotto, sono stato coinvolto da una lettura in cui i numeri svolgono un ruolo importante: "Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte".

Il libro è particolarissimo. Intenso. Diverso. Un io narrante straordinario. Christopher è un adolescente autistico che si trova ad affrontare una quotidianità normale per i più, ma non per lui.

Mark Haddon, ha fatto un incredibile ed efficace "esercizio di stile" alla Queneau: una storia, in cui il punto forte, impattante, è proprio il modo in cui è raccontata.

La bellezza della scrittura mi porta quasi a trascurare, questa volta, la presenza di una bestemmia. Quest’anno è la quarta volta.

Forse mi sono ormai abituato alla novità, ma in questo caso l’ho trovata pertinente: necessaria a calarti nella drammaticità della situazione.

M.

http://books.google.com/books?id=3i44AAAACAAJ&dq=lo+strano+caso+del+cane+ucciso+a+mezzanotte&hl=it

2 commenti:

Trilli ha detto...

li gioco. e se faccio 6 prometto di ricordarmi di te.
ti compro un sacco di libri. ma senza bestemmie. generosa eh?

mauro bartoletti ha detto...

ci conto!

Related Posts with Thumbnails